Essere blogger oggi: critiche, collaborazioni …e la sincerità?

Il mondo dei blogger è in continua evoluzione ed aumento. 
Avere un blog nel 2006, quando noi lo abbiamo aperto, significava condividere i propri pensieri su una pagina come fosse un diario segreto. A quei tempi, per molti, avere un blog era una cosa fuori dal mondo e si tendeva più a nasconderlo che a mostrarlo. Era un po’ la regola di tutti: il mio blog non esiste, sono del tutto anonimo. 
Con gli anni il concetto di blogger si è evoluto e modificato fino ad assumere nuove sembianze, una nuova personalità, dettata del tutto dall’autore di quelle pagina. Il blog non è più il luogo nascosto dove scrivere i propri pensieri e le proprie passioni, il blog è diventato il luogo dove mettersi in mostra. 
Una parte dei blogger fortunatamente non ha perso l’essenza più vera dell’essere blogger – scusate la ripetizione – mantenendo sempre spontaneità, genuinità, senza ricercare con spasmodica assiduità visibilità, lettori e visite.
Il vero blogger scrive prima di tutto per sé. Scrive anche se non ci fosse nessuno a leggerlo. Il blogger tarocco afferma “non c’è bello a scrivere senza che nessuno ti legge“. 
Un vero blogger non cerca la visibilità, non commenta solo se gli altri lasciano un commento, non ti aggiunge ai suoi amici solo se tu lo fai per primo. 
Il vero blogger non è un calcolatore, il vero blogger vive di passioni, non di numeri. 
Al vero blogger non interessa la pubblicità ma scrivere senza filtri, senza timore di essere giudicato, scrive tutto quello che gli passa per la testa. 

Il vero blogger è semplicemente sincero.

C’è un’altra categoria di blogger “quelli che predicano bene e razzolano male…” che dicono di essere delle vere blogger del tutto disinteressate alla pubblicità, ai prodotti che le aziende inviano, alle visite e ai commenti che si ritrovano a dispensare consigli – del tutto errati, permetteteci di dirlo – su come avere tanti iscritti in un blog.

L’anima del commercio è la pubblicità – scrive per esempio una delle tante blogger- in qualche modo devi sponsorizzare il tuo blog e questo puoi farlo per il tramite di giveaway, gruppi di condivisione su Fb, post interessanti“. Il blogger tarocco cerca tutti i mezzi pur di raggiungere l’apice del successo (quale sia questo apice però, è ancora da vedere). 

Sempre la stessa blogger che afferma quanto sopra e ultimamente critica i blog neonati che lasciano il proprio link tra i commenti del suo blog, fino a qualche mese fa, forniva alcuni consigli su pratiche che adesso – dopo aver raggiunto e quasi superato la soglia dei 1000 iscritti ” – critica, condanna e non accetta. 
Questa, infatti, prima del “successo”affermava: “[omissis]io mi iscrivo al tuo blog se tu però, subito e per favore, ti iscrivi al mio. – e continua – E così altri iscritti sono arrivati al mio blog. Lo stesso funziona per i commenti. Vuoi 40 commenti sotto il tuo post?!? Bene, commenta altri 40 post! Non vi nascondo (e perché dovrei farlo visto che ve lo sto dicendo io) che molte volte commento un post solo perché in cambio ho chiesto un commento al mio“. E’ con questa specie di baratto che nascono buona parte dei blog del 2013. 
E sottolineo buona parte, perché fortunatamente le blogger genuine che aprono un blog per pura passione esistono ancora. “Siamo tutte alla ricerca di un pò di visibilità” afferma la blogger che sembra di non scrivere per passione ma per un scopo ben preciso, convincendo gli altri che “il fine giustifica i mezzi”. 
Il blogger si evolve e cambia continuamente. Cambia nel momento in cui assapora il gusto della popolarità, piccole assaggi dolci e gustosi che si chiamano collaborazioni di case cosmetiche famose. Arrivato a questo punto il blogger si pente amaramente delle pratiche che ha effettuato fino a poche ora prima dall’arrivo dell’ambito pacchetto e comincia a snobbare i piccoli blog che cercano di farsi notare. Il pensiero del blogger opportunista e avido è, per esempio,  il seguente “non me ne frega un cxxxo del tuo post, contaci che passo”. 

Lo stesso tipo di blogger, al momento del raggiungimento massimo della sua autocelebrazione, snobba anche i giveaway che fino a qualche tempo organizzava. Prima infatti, affermava che questi “si fanno perché si vogliono racimolare iscritti. Oppure perché davvero volete ringraziare i vostri fans???“. Poi, dopo aver ricevuto le collaborazioni tanto ambite (vero scopo all’apertura del blog) afferma “dov’è la genuinità del gesto e dell’interesse verso quella pagina? A me sembra piuttosto una raccolta punti da supermercato.”

Le altre blogger o semplici lettori assecondano il blogger criticone, concordano con quest’ultima affermazione, eppure partecipano comunque ai giveaway, pur risultando alle volte vincitrici e traendone comunque un vantaggio.
Il “successo” – o almeno quello che lui considera tale- porta il blogger avido a non accettare le critiche e a sbirciare continuamente tra le pagine che invidia. 

Ci sono diverse categorie di blogger: il blogger copione, per esempio, ha disabilitato il tasto destro dal suo blog perché teme che gli altri si comportino come lui. Poi ci sono poi i blogger venditori. Quelli che sono così pieni di prodotti gratuiti (o anche no, non è detto) ricevuti dalle aziende che addirittura creano dei veri e propri Mercatini o adozioni di cosmetici (a pagamento). 

Il fenomeno è diffuso tra le blogger, di sesso femminile quindi, che, prima creano questi virtuali mercatini (il ricavato non lo è però) e poi criticano aspramente chi nel proprio beauty blog, recensisce pentole e merendine definendo queste accattone di merce gratuita, in un tempo di crisi economica dove la gente si inventa la qualunque pur di sopravvivere. 
E allora? Perchè vendere (illecitamente occorre aggiungere…) i prodotti? Nuovi o usati che siano, questo cos’è? Perché non regalarli a tante ragazze che magari non possono permetterselo?Per concludere, ci teniamo a sottolineare quanto segue:

– il nostro è un sito, non un blog e pertanto le porte di questa casa sono aperte a tutti. Non cacciamo né snobbiamo nessuno all’interno di queste pagine. Siete tutte benvenute e libere di lasciare il vostro commento, la vostra opinione e anche il link del vostro blog per farvi conoscere. Noi apprezziamo i nuovi iscritti, passiamo a trovarvi e condividiamo i vostri contenuti – se ritenuti interessanti – nelle pagine dei nostri canali social e se li chiedete, saremo utili di fornivi tutti i consigli che volete. 

– riceviamo richieste di collaborazione e le recensioni che scriviamo sono frutto di un lungo lavoro e non di mezz’ora passata davanti ad un monitor a scrivere quattro parole qua e là. Noi ci documentiamo per offrirvi opinioni complete e sincere.

– Se ci siamo lamentate di aver ricevuto campioncini o articolo di basso valore? Si, una volta sola ma solo perchè riteniamo che con una bustina di 3 ml non possiamo offrirvi un’opinione completa del prodotto e sarebbe come prendervi in giro.

– Il nostro è un lungo lavoro e come tale va rispettato. Non abbiamo mai chiesto e preteso nulla dalle aziende che hanno accettato la nostra collaborazione o da quelle che ci hanno contattato. Ovviamente, fa pensare, ricevere un oggetto di valore molto basso (3euro) in cambio di più e più articoli che ripetiamo, richiedono molto lavoro e non un copia-incolla spudorato dai vari siti web. 

Non avremmo voluto scrivere queste parole per non alimentare ulteriori sterili polemiche, ma siamo state costrette a farlo per salvaguardare il nostro lavoro. 

Biancamaria e Tiziana
Redazione
Redazione

MYBEAUTYPEDIA è un magazine online di tendenze e bellezza delle blogger e digital influencer Biancamaria e Tiziana Ferrara. Costantemente aggiornato, fornisce un personale punto di vista sul mondo della bellezza a 360 gradi attraverso racconti, fotografie, dettagliate recensioni, comunicati stampa e reportage di eventi.

50 Comments
  1. Bel post, l'ho letto tutto d'un fiato e concordo pienamente con voi.
    Ultimamente sembra essere una lamentela continua, una gara a chi riceve più prodotti e più collaborazioni con le aziende. A me il falso buonismo del blogger tarocco (come lo avete definito voi) fa proprio ridere; prima si crea la proprie schiera di fans a suon di giveaway, poi si vanta dei propri numeri e della sua tanto osannata onestà per poi finire a recensire prodotti (indubbiamente inviati dalle aziende, siamo sinceri, gira e rigira riceviamo tutte le stesse cose nello stesso periodo) senza nemmeno scriverlo o farlo presente nella recensione. Per poi criticare, 3 secondi dopo, chi ricevere prodotti (di varia natura, in questo caso) gratis dalle aziende. Tempo fa c'era un clima più sereno, adesso è tutta una lotta a chi arriva per primo. Purtroppo.

    1. Grazie per aver lasciato il tuo pensiero, condivido quello hai scritto. Ci facciamo delle sane risate anche noi…Come puoi vedere nei commenti qui sotto, il blogger tarocco si punge sempre 😉

  2. concordo con la mancanza del clima sereno, ultimamente l'aria intorno al mondo dei blog si è fatta piuttosto pesante.
    nei casi che hai citato ho sempre cercato di vedere "il buono" o meglio vedere solo le cose con cui ero d'accordo e lasciar perdere a mia volta le polemiche e le forti incoerenze che hai sottolineato (e che credo non siano passate inosservate proprio a tutti tutti, soprattutto per chi segue da un po'), soprattutto perchè si sa quali sono le risposte che ne seguono (es. "se non ti piace quello che scrivo non leggere").
    Certi blog li ho sempre seguiti perché trovati molto utili e dettagliati in varie occasioni, ciò non toglie che certe cose le ho notate lo stesso e ho fatto finta di niente per non alimentare la polemica e nella speranza di essermi sbagliata ed aver pensato male solo io, ancora una volta.

    È veramente un peccato che il mondo dei blog si debba guastare così, speriamo che questa situazione finisca e ad ogni modo avete fatto bene ad esprimere il vostro punto di vista e difendere il blog.

    1. Ciao Elisha, anch'io all'inizio ho pensato di vedere il buono ma poi, dopo tutte le polemiche dell'ultimo periodo, ho iniziato a valutare meglio la situazione. Non mi piace il falso buonismo, l'ipocrisia.

      Mi dispiace pure le accuse che ti sono state rivolte. Non prendertela, il blogger che rinfaccia le sue azioni, non è un blogger sincero.

      Grazie per aver lasciato il tuo parere. Un bacione!

  3. Le regole della blogger sincera prevedono che se si copiano ed incollano parti di articoli ALTRUI è cosa sana e giusta citarne anche la FONTE di modo che il lettore possa capire da solo e senza aiuto alcuno dove sta la verità. Dal momento che sei stata così carina da dedicarmi un intero post (e mi dispiace che tu non abbia argomentazioni tue proprie e sei costretta a usare argomenti vecchi copiandoli dal mio blog) e magari non hai avuto il tempo di inserire anche i link di riferimento, ti aiuto.

    – [PARLIAMONE…] COME AVERE TANTI ISCRITTI SUL BLOG…
    http://misshaul.blogspot.it/2013/03/parliamone-come-avere-tanti-iscritti.html

    Nel post che cito si parla di come certa gente usi dei mezzucci per avere iscritti. Certa gente (non io). I 40 commenti a cui mi riferisco non sono quelli sotto i miei post (i miei post non hanno mai tutti quei commenti), perchè io non ricambio i commenti e non pratico il sub4sub. Quella frase significa: non preoccuparti se ci sono post con 40 commenti, PROBABILMENTE sono frutto di sub4sub. Era una frase generale!

    – [PARLIAMONE] ORA TI SPAMMO LA VERITÀ: COLLABORAZIONI, BLOGGER, BLOG, AZIENDE, PRODOTTI GRATIS, MERENDINE, ROSARI, DIGNITÀ.
    http://misshaul.blogspot.it/2013/06/parliamone-ora-ti-spammo-la-verita.html

    – Le "raccolte punti" dei supermercati che cito in un mio post facebook (questo: https://www.facebook.com/misshaul/posts/473817129368181) sono riferite NON alle collaborazioni, bensì a quelle pagine come la tua che organizzano degli eventi fedeltà spingendo il lettore a commentare anche se non ha voglia perchè potrebbe vincere un premio (qui: https://www.facebook.com/events/554307371277370/).

    Che si venga a dubitare di me è lecito, ma non mi si può accusare che perchè io ho raggiunto la soglia dei mille me ne frego delle mie lettrici. Anzi, io ascolto sempre le richieste di tutti e pubblicizzo da sempre tutti i nuovi blog che incontro durante le mie letture. Mi meraviglio anche di Elisha87 al commento di cui sopra che dubita di me, che me lo venisse a dire in faccia, quando io sono stata una delle poche che ha sempre mostrato il suo blog nella mia pagina e invitato alla lettura dello stesso. Come si dice dalle mie parti, il bene si fa ai porci (i porci sanno essere più riconoscenti degli umani) 😀 Infine, se ti capiterà ancora di copiare parti del mio blog non avere paura di citare la fonte. Se io avessi qualcosa da nascondere non li scriverei nemmeno quei post. E se ti capita fatti una risata, che ti migliora la giornata anziché crucciarti troppo del mio blog o delle mie opinioni. TU SEI LA BLOGGER BUONA E SINCERA, io no. Eppure condividiamo lo stesso pianeta. Fattene una ragione 😉

    1. Se avessi messo il link o avessi scritto il tuo nome mi avresti accusata di DIFFAMAZIONE. Ma visto che mi scrivi di metterlo, lo aggiungo come da te richiesto, senza problemi visto che sei venuta allo scoperto da sola e magari ti fai qualche visualizzazione in più, visto che cerchi solo quelle.

      Fossi in te non vorrei nemmeno essere citata per le parole così povere che hai scritto.
      E non arrampicarti sugli specchi perchè le parole che hai scritto sono chiare.

      Che brutto che poi che rinfacci delle azioni che hai fatto alle altre blogger. Ti sei commentata da sola!!
      Che squallore….

    2. Mi meraviglio io di come tu abbia avuto il coraggio di dire "il bene si fa ai porci".

      A) perchè non ho avuto nulla da ridire sul tuo blog, che anzi (mi pare di averlo scritto – e non è la prima volta – ma forse sei più concentrata a leggere le critiche che tutto il resto) mi è sempre stato molto utile.
      B) Non ho parlato di "dubitare", io non dubito, io leggo quello che scrivi.
      "certe cose le ho notate lo stesso" significa che le ho notate, non che io dubito. Cosa ho notato? Che molte volte sei incoerente, vedi il post sulla grafica in cui parli di Copyright, quando tu hai utilizzato il template di un altra persona non citandola nei copyright e cancellando quelli pubblici.
      O vedi il fatto che tu stessa facessi sub4sub e poi critichi gli altri. Che ho fatto, non ti ho risposto? Ti ho detto che a me i sub4sub non piacciono e non sono mai piaciuti e che in certi casi è meglio lasciar perdere.
      Cosa ti dovevo dire? sei un'ipocrita perchè accusi ciò che hai fatto anche tu? No, ho preferito pensare che tu ti fossi pentita dei sub4sub e che esortassi gli altri a non farli, piuttosto che puntare il dito.

      C) "ho fatto finta di niente per non alimentare la polemica e nella speranza di essermi sbagliata ed aver pensato male solo io, ancora una volta" si rivolge sempre al tuo post sulla grafica che hai scritto, caso vuole, dopo che ho utilizzato la stessa grafica. Nessuno mi può dire se fosse rivolto anche a me quel post, ma non ti nascondo che mi son sentita toccata e anche piuttosto amareggiata.
      Se ricordi bene, io le cose te le ho dette "in faccia" in quell'occasione. Ti posto nuovamente il commento, a cui non hai risposto, così magari spolveri la memoria. "purtroppo sono fin troppi a non conoscere la gloriosa arte del copyright, e appropriarsi delle idee altrui (anche modificandole) senza citare la fonte. Trovo che sia proprio una forma di irrispetto, molto popolare tra quelli che non hanno mai avuto il piacere di creare nulla o che semplicemente amano prendersi il merito delle cose dimenticando che senza altri non sarebbero mai nate".

      Per il resto mi pare di averti già risposto "in faccia", ancora una volta, quando ho commentato lo stato di Sgrunt Reviews ed ho risposto al tuo commento.
      Non vengo a dire a te personalmente "Sbagli" perchè è ovvio che tu mi possa dire "cosa te ne frega se sbaglio io, cosa me lo vieni a dire a fare?". Quindi ti ho sempre risposto come potevo e nel modo più educato possibile, senza darti appellativo alcuno.

      Detto questo, la tua reazione è esattamente il motivo per cui volevo evitare di tirare su polemiche.
      E oltrettutto, dopo avermi dato della poveraccia a cui fai la carità, ti ringrazio infinitamente, ma per me puoi anche toglierlo il link dal tuo blog se pensi questo e se non sei in grado di accettare una critica.

      Ah, e in ultimo. Se non avessi voluto farti sapere quello che penso credi che sarei stata così scema da commentare in un sito che, a quanto pare dalle tue pronte risposte, leggi molto spesso?

      Chiedo scusa se ho usato il vostro sito per questo commento, ma l'Elisa che non risponde male si è appena andata a far benedire dopo aver letto queste righe veramente poco carine e poco ragionate ^_^

    3. piccola parentesi"io l'autrice del templete l'ho trovata linkata in fondo al sito, infatti avevo sbirciato x vedere se ne trovavo uno per me.. magari nn l'hai visto.."

  4. Di diffamazione è probabile che ti denunci (e non accusi) comunque.
    Le visualizzazioni interessano a te, non a me. Altrimenti adesso saresti a mare sotto il sole. E, invece, ti stai giocando la tua carta per il successo 😉 Io sono libera di rinfacciare le mie azioni come credo, così come tu sei libera di scrivere cose errate. Si errate; perchè qui non si tratta del tuo pensiero, si tratta delle mie parole. Parole estrapolate da un paragrafo ed associate ad una tua parafrasi decontestualizzata e prima di ogni fondamento.

    1. Se non sono al mare è un problema mio, ma tu invece dove sei? Dopo un'ora già mi hai commentato il post? Ma non hai una vita? Non devi studiare? Non devi lavorare?

      Mi vuoi denunciare? Per cosa? Io ho espresso il mio pensiero, non ti ho accusato. Ho fatto un esempio di come si comporta – secondo il mio punto di vista – il blogger poco sincero che IO definisco tarocco. Ma è un mio pensiero. Le tue parole sono scritte in un blog che è pubblico, mi hai anche invitata a citare la fonte TU, io non volevo farlo perchè il mio era un discorso generico. TU MI HAI INVITATA A INSERIRE IL LINK DIRETTO E ORA… cambi idea?

      Prima di lanciare queste minacce, denuncie ecc… informati bene prima sulle leggi e poi sulle spese di giudizio.
      Non hai cose più importanti a cui pensare nella tua vita??

      E poi… chi ti ha nominata!

  5. E aggiungo che hai iniziato TU nel TUO BLOG ad accusarmi di aver un pensiero diverso dal tuo e a rendere pubbliche conversazioni private. E noi per DIFESA abbiamo scritto, esprimendo con assoluta educazione in NOSTRO PENSIERO senza INFAMARE nessuno.
    Quindi, rifletti bene e lasciaci in pace, per favore… ne abbiamo abbastanza delle tue parole, dei tuoi continui cambiamenti d'umore e delle tue minacce. Fai quello che vuoi…

  6. Ma come sul tuo sito, e non blog, non siamo tutte le benvenute?! Tu hai copiato parti dei miei articoli inserendoli in contesti sbagliati. Quindi anche se non citi la fonte, la paternità è chiara. Adesso, se permetti, ti chiarisco un pò le idee sulla diffamazione.

    Quando a mezzo stampa si utilizzano definizioni “gravemente infamanti e inutilmente umilianti” (come le tue, che sono palesemente inutili) e che si risolvono in una gratuita aggressione della persona offesa (io) si ha diffamazione. E la diffamazione è reato. A me sembra che quella che non ha cose più importanti a cui pensare sia tu, dal momento che mi hai dedicato n articolo (diffamante).

    1. Miss haul, ti ripeto che stai continuando una conversazione senza senso. Non ti ho dedicato nessun articolo visto che ci sono vari esempi di blogger citati. Tu hai scritto un post rendendo pubblico il tuo pensiero, forse un pò contraddittorio nel tempo. Non ho aggiunto il link? Vuoi che lo faccio? Nessun problema.
      Se ti senti diffamata dalle tue stesse parole, non è un problema mio. Tu le hai scritte e io le ho riportate.

      Grazie per ricordarmi sempre la giurisprudenza o il codice penale. Sei proprio sicura che io (o chi per me) non è abbastanza addentrato nel campo da non potermi dire quando un articolo è diffamatorio e quando non lo è? Pensi che sia così sprovveduta come te che per prima mi hai accusata?
      Quindi, per favore, non continuare perchè tanto non ti rispondo più. Ma non perchè non sei la benvenuta qui, ma perchè ho altro a cui pensare oggi. Cose ben più serie e gravi di una sciocca discussione. Ricorda bene che il polverone l'hai sollevato tu con i tuoi continui punzecchiamenti su Fb e sul blog verso noi e verso altre blogger (hai citato più volte il mio nome e quello di altri, senza alcun motivo). La pazienza ha un limite, quindi poi non lamentarti se escono fuori articoli del genere perchè sei tu che li cerchi.

      Ti consiglio di pensare più al tuo blog e alle tue amiche e di non pensare più a noi e sopratutto di non cercare sempre lo scontro.

      SE NON FOSSI VENUTA A RECLAMARE LA PATERNITA' DI QUELLE PAROLE, CHI LO AVREBBE SAPUTO CHE ERANO STATE SCRITTE DA TE?? O ti pare che tutte leggono sempre e solo te??
      La presunta parte offesa non è citata da nessuna parte.

      Ti prego smettila, fallo per te stessa. Ciao!!

    2. Allora se non ti dispiace toglie le mie parole dal tuo articolo. Penso che tu sia capace di esprimere tuoi concetti senza usare le mie parole. E poi io non ti ho mai nominato ne citata, mai. Ti ho sempre e solo risposto quando TU PER PRIMA mi hai scritto (sul blog, sulla pagina e in privato).

      @Elisa il mio articolo sul copyright non era riferito a te (lo dico sinceramente perchè non avevo ancora visto le modifiche al tuo blog). Io mi riferivo ai contenuti citati nel post e non ad altro. Mi sembra che erano dei punti chiari. E poi puoi parlarmi in privato senza problemi se "noti" qualcosa di strano, mi sembra che io nel rispondere sia sempre molto cortese. Come ti ho risposto quando mi hai chiesto informazioni sul template che io stavo utilizzando e ti sei pure sentita in dovere di citarmi nel tuo post. Senza che io avessi fatto niente ;)Non spiego il motivo di tale gesto non necessario.

  7. Mi dispiace che mi consideri una blogger "venditore".
    Organizzo giveaway e adozioni, ma non credo di vendere nulla, nè tantomeno di donare cose inviatemi dalle aziende. Ci son rimasta male nel leggere quelle cose e per forza di cose mi sono sentita tirata in causa. Il mio scopo non è quello di vendere nulla in ogni caso, ma queste son parole mie, potresti anche non crederci e non mi importa. Non sto qui per giustificarmi, solamente per dirti che sono dispiaciuta, tutto qui.

    1. No Vale, il blogger venditore non era riferito a te perchè tu organizzi delle adozioni che non sono a pagamento. Tu regali qualcosa che non usi senza volere niente in cambia.
      L'ho specificato nell'articolo.

      Mi riferisco a chi organizza i mercatini vendendo prodotti che riceve dalle aziende. Queste azioni vengono definite alle volte Adozioni e alle volte Mercatini.
      ma che adozione è se vuoi soldi in cambio???

      Mi piace molto il modo in cui gestisci e scrivi il blog.
      Sei una delle pochissime blogger che apprezzo e seguo ogni giorno. Sei ai primi posti della mia lista "blog preferiti", quindi tranquilla 😉

    2. Senza offesa, non mi preoccupavo. Mi era solo dispiaciuto leggere quelle cose proprio perchè non mi sento/reputo tale però ora che ho letto la tua risposta "Alzo le mani" sull'argomento e mi fido di quello che dici! Per fortuna non mi sono mai imbattuta però in iniziative simili!

  8. Concordo con tutto quello che dici!
    Quando tre mesi fa ho aperto il mio piccolo blog pensavo di crearmi un angolo di spensieratezza in cui condividere le mie passioni con altre persone, invece ……. qui è una giungla. Lo consideravo un momento da trascorrere lontano da quelli che sono i problemi (piccoli e grandi) della vita di ogni giorno. Mi dispiace molto nel vedere che non è sempre così. Intanto non capisco la necessità di fare quei "post-bomba" che scatenano solo una grande confusione. Non mi considero una blogger, per me è un hobby, un passatempo. Mi piace molto seguire gli altri blog e, naturalmente non mi dispiace se loro seguono me, purtroppo è capitato di avere a che fare con blogger che mi hanno snobbata; me ne faccio una ragione e vado avanti per la mia strada. Il mio modo di fare è semplice e chiaro: rispondo a tutti commenti che vengono fatti ai miei post e ci tengo a commentare tutti i post dei blog che seguo. Sono una di quelle che la frase "se ti va passa da me" l'ha usata spesso, ma assolutamente senza malizia. Bisognerebbe riacquistare quella serenità (se mai c'è stata) e continuare a fare quello che ci piace anche con un pò di tolleranza verso chi ci circonda.
    Ciao!

    1. Ciao Daniela, concordo te. Bisognerebbe acquistare un pò di serenità ma fin quando ci saranno persone che mettono tutti contro tutti e sottolineano e criticano il comportamento degli altri questo sarà difficile.

      L'importante è andare avanti con la propria strada senza ascoltare le critiche o le accuse della gente.

      Continua a seguire le tue passioni sempre. Scrivere senza filtri e tutto quello che si prova è la cosa più bella dell'essere blogger!

  9. io ho un blog piccolo, ciononostante ho sempre cercato di essere obiettiva ed onesta. Da subito ho suscitato interesse in aziende abbastanza importanti che mi hanno spinta a continuare e che mi hanno dato anche opportunità di lavoro concrete, al di fuori dal blog.
    Mi sono stupita quando blog più grandi hanno cominciato ad invidiare le mie collaborazioni e lanciare frecciatine sotterranee… cercando poi di "corteggiare" le ditte con cui lavoro (senza ottenere granché). Ma ho proprio visto questo doppiopesismo di cui parli…

    1. Ciao Giulia, l'invidia delle collaborazione è una cosa da bambine. Io non riesco a capirla. A me fa piacere che anche altre ragazze, come me, ricevono i miei stessi prodotti. Anche questo è un modo per confrontarsi, per crescere e per migliorarsi.

      Non stare a sentirle, continua sempre per la tua strada!
      Anzi penso che a tal proposito presto vi proporrò io una curiosa collaborazione… 😉 Vi farò sapere presto!! Baciiii

  10. ragazze ogni una è libera di fare quello che vuole secondo me le polemiche sono inutili….io faccio quel che penso sia meglio e del resto rimango indifferente, io vi seguo magari non commento sempre ma per me è un piacere sfogliare i blog che seguo quasi tutti sul make-up e penso che ogni una di voi ha qualcosa di interessante da dire mi dispiace che dobbiamo attaccarci a vicenda invece di essere amiche, anche io ho detto spesso se ti va passa da me ma non ho mai obbligato nessuno a niente non sono della parte di quelle che fanno il 4sub4 e neanche delle quelle che lo condannano come ha detto Daniela un po' di pace sarebbe perfetta 🙂

    1. Siamo anche noi per la pace e il quieto vivere ma gli attacchi gratuti e insensati non piacciono a nessuno, da qui nasce il post perchè non si può predicare bene e poi razzolare male.

      Fortunatamente non tutte abbiamo le stesse idee, basta saperle accettare con umiltà senza infastidirsi.
      Grazie per il tuo commento 🙂

  11. Sono in accordo con voi in tutto!!! Infatti io preferisco sempre il mio primo blog,che è il mio vero blog,poi viene quello sulla cosmetica,infatti lo curo di meno,lo uso solo per recensire. W I BLOG PERSONALI VECCHIO STILE!!
    Perchè quelli sono veri e si vede,si creano delle bellissime amicizie e non ci si stacca più da quei blog perchè ci si sente come a casa propria.
    Un abbraccio carissime amiche 🙂 e complimenti come sempre.
    Un abbraccio Sara

    1. Grazie Sara tu si che puoi capirci bene!! Il vecchio blog ha un significato del tutto speciale e importante. Vecchio tra virgolette perchè anche se con meno frequenza, torno a scrivere ogni volta che ne sento l'esigenza. Tra quelle pagine ho conosciuto persone splendide, ho scritto gli anni più belli della mia vita…Su Libero, non so perchè, ma sento più spontaneità, nessuno ti guarda il numero che hai nella "citazione dei blog amici", nessuno critica quello che fai.
      Qui le vere blogger sono poche, ma ci sono…meno male che ci sono!!
      Un abbraccio anche a te Sara 🙂
      Con affetto

  12. Ragazze, prescindendo che le polemiche, tutte, mi stanno stancando assai…trovo di cattivo gusto non mettere la fonte dei vostri virgolettati. Anche perchè, appunto, sono virgolettati, quindi la storia del "altrimenti mi denunciano per diffamazione" non regge.
    Spero lo capiate e spero che questa storia finisca presto.
    Un saluto

    1. Grazie per il tuo commento. Non volevo riportare alla paternità di quelle parole per non accendere ulteriori polemiche e per non far nomi visto che la cosa era solo di esempio, non si voleva attaccare nessuno. Ho preso di esempio le contraddizione delle varie blogger, non di una.

      Il mio era un discorso generico, se l'autore di quei virgolettati non fosse venuto tra queste pagine e non avesse per prima accusato, avrei evitato volentieri anche questo articolo perchè neanche a me piacciono le polemiche.

      Come abbiamo scritto alla fine di questo post "Non avremmo voluto scrivere queste parole per non alimentare ulteriori sterili polemiche, ma siamo state costrette a farlo per salvaguardare il nostro lavoro".

      Ciao!

  13. Ragazze…sapete che vi dico? Siti, blog personali, blog mercatini IN NERO…chi legge non è stupido e comprende benissimo le intenzioni di chi scrive, per cui chi vuole speculare, fare soldi IN NERO, che continui pure (prima o poi verrà segnalato e punito); chi ha un blog solo per recensire gli omaggi dalle aziende, che lo continui a fare (sa fare solo quello, temo..), ma queste persone (non so di preciso a chi vi riferiate) hanno poca strada davanti..il lettore esperto di blog si accorge della veridicità delle opinioni e può evitare di bazzicare in quell' ambiente. Chi surfa sul web in modo sporadico forse ha meno esperienza e quindi puòl cadere nella trappola del "tutto eccezionale, da provare assolutamente".. ma per fortuna ci sono altri mondi e altri modi di dare opinioni e, soprattutto, di scrivere e raccontare.
    BACI A TUTTE.

    1. Concordo in pieno con te. C'è troppa speculazione e falsità.
      Il blogger tarocco viene fuori prima o poi. E la gente si stufa anche si seguirlo.
      Dopo quasi 8 anni in questo mondo, ne ho viste di tutti i colori e so fiutare il falso dal vero…. 😉
      Baci anche a te e buona giornata!

  14. Trovo questo post davvero squallido. Non dice nulla di nuovo, anzi usa frasi e pensieri altrui, e contribuisce solo a mostrare la vostra voglia di farvi notare.

  15. condivido il pensiero di tutte…il mio è un blog piccolino e giovane e seguo un sacco di ragazze…mi spiace scoprire queste cattiverie…purtroppo a quanto pare nessun settore si salva da queste cose…la cosa importante è riconoscere le vere blogger..quelle che lo fanno per passione…per condividere le proprie esperienze…e lasciar perdere le altre…! se qualcuno passa da me e mi chiede di visitare il suo blog io lo faccio volentieri e magari lo followo anche, ma se poi in futuro mi accorgo della sua "falsità" mi tolgo dai suoi follower…! scommetto che molta gente fa come me…e vedrete che solo i blogger veri avranno una continuità nel loro lavoro!!! un bacione a tutte!!!
    ps: purtropo per i primi tempi è quasi necessario lasciare nei commenti "passa da me se ti va" altrimenti poi scrivi a vuoto…e avere un riscontro dalle altre è una bella gratificazione!!!

  16. Aldilà delle questioni "personali", trovo che questo articolo faccia luce su alcuni aspetti che stanno acquisendo risonanza sempre più ampia, complice anche il sempre più crescente numero di beauty blog. Fin dall'inizio ho detestato le pratiche di sub4sub o "raccatta iscritti vari" e questo non perché sia più brava delle altre (anzi) ma semplicemente non mi è mai interessato veder crescere il numerino dei lettori in questo modo, non l'avrei ritenuto un traguardo sincero. Quello che secondo me c'è da chiedersi è il perché avvenga tutto ciò. Per quel che possa contare il mio pensiero, finché ci saranno aziende che mandano prodotti gratis a chiunque abbia un blog con alto numero di lettori senza però valutarne la qualità, questo fenomeno non si arresterà. Leggo molti blog di qualità con bei contenuti, bella grafica e belle foto che non hanno ancora l'attenzione che meritano ma che stanno crescendo piano piano, costruendo la loro "fama" su basi solide; è tendenzialmente per questo che tendo a diffidare di chi arriva ai grandi numeri in poco tempo (poi ci sono le eccezioni che confermano la regola, ovviamente). Riguardo ai giveaway: ben vengano, se adeguatamente dosati e motivati (farne uno a settimana, qualche dubbio me lo fa sorgere, ma questi son problemi miei XD); fa piacere regalare qualcosa a chi ti segue con affetto o per festeggiare un traguardo e se poi qualcuno arriva a conoscere il blog proprio grazie al giveaway beh, ben venga, sarebbe ipocrita dire il contrario.

    1. Hai detto bene. Il fenomeno non si arresterà fin quando le aziende invieranno prodotti senza valutare la qualità del blog. Anch'io leggo tanti blog, non solo qui su Blogger, ma anche in altre piattaforme e penso che prima o poi la qualità verrà premiata. Se guardi i numeri e non la qualità prima o poi sei destinato a sparire. Per esempio, il tuo è uno di quei blog che leggo spesso: belle foto, bella grafica… bè, si vede che c'è l'anima dell'architetto in quello che fai!
      (in questo siamo colleghe…) In bocca al lupo per i tuoi esami, ci sono passata l'anno scorso e so è molto molto dura!!
      Baci

  17. Se questo post e' infamante.. oddio la gente non si regola, io lo trovo un bel post diverso dal solito ke mostra l'idea ke si e' fatta una ragazza o blogger, su un determinato argomento, nessun nome, solo pensieri personali("a parer mio"dovrebbe significare cio'). Mha.. se erano questi tutti i problemi e le diffamazioni di questo mondo.. hihihi

  18. grazie…io sono agli inizi e quindi tutto ciò lo prendo anche come spunto per lavorare sul mio blog…ad alcune cose che avete scritto non ci avevo proprio pensato…
    Siete state molto chiare =)
    A presto, Paola =)

  19. In realtà, alcuni di questi meccanismi mi sono ancora (lo confesso) oscuri. Tuttavia, mi sono imbattuta in molti altri e trovo il tuo punto di vista realistico e preciso. Che faccia piacere o no a chi si riconosce in queste righe, purtroppo è vero che, spesso, mandiamo avanti prima la sete di un qualche 'successo' e, solo dopo, la coscienza e il giudizio.
    Un errore che fanno in molti, un errore che sicuramente ho fatto anch'io, a mio modo.

    Non trovo diffamante il post, trovo ridicolo e ipocrita pensare che lo sia.
    E mi trovo in accordo con tutto.

    Un bacio,
    Giorgia.

    1. Ciao Giorgia! grazie per le tue parole, anche il tuo articolo mi ha fatto riflettere su quanto sia contorto e alle volte assurdo questo mondo, l'importante è andare avanti senza fermarsi davanti agli attacchi gratuiti e alle critiche 😉

      Un bacio anche a te!

  20. Ciao a tutte !! Sono , credo sicuramente una delle ultime arrivate dato che il mio blog e' nato esattamente un mese fa con l'intento vero di poter essere utile a tutte quelle lettrici di blog che come me fino a un mese fa, cercavano nel web una risposta, una alternativa e soprattutto un aiuto concreto o un'idea per risparmiare sulla spesa o di non perdersi occasioni di risparmio..ho appreso e imparato e letto molto poiché totalmente a digiuno anche sul mezzo tecnico. Ora sono '' dentro'' e devo dire che dopo aver letto tutti i vostri commenti…behhhh …mi viene voglia di tornare ''fuori'' ahahahaha….no scherzavo, volevo solo sdrammatizzare una situazione che credo sia probabilmente andata oltre le intenzioni …..io vengo dal mondo del commercio al di fuori del web e pensavo che solo nel mondo ''reale '' ci si sgomitasse oltre il lecito o buon senso….ma devo ricredermi…il che e' peggio perché almeno al di fuori sei ''di fronte al tuo interlocutore amico o rivale''…in questo mondo del web e' tutto filtrato…ma le parole sono lo stesso come lame!!…IO devo imparare tantissimo , soprattutto sul mezzo tecnico e certi virtuosismi o malizie non le conosco e sinceramente forse non voglio neppure se cio' mi deve distogliere dal creare si' qualcosa per me ma se non lo faro' partendo dal principio che DEVO DARE UN SERVIZIO all'utente di cui ho ben chiaro l'identikit ( gente comune con i problemi economici di tutti). Solo questo fara' si che io mi appliche nelle ricerche sul web per dare informazioni utili e se lo faro' al meglio ( le idee in merito sono solo in fase di gestazione) saranno gli utenti stessi a ''continuare'' il rapporto fiduciario!!! Perché di una cosa sono certa e l'ho visto in questo ultimo anno in cui ho seguito alcuni blog: FARE IL BOOM INIZIALE CON STRATAGEMMI O SPECCHIETTI PER LE ALLODOLE E' FACILE ( o utilizzando idee o informazioni altrui , non sporadicamente ma come prassi). E non mi riferisoc certo a nessuna di voi che si espressa , dato che mi ci sono trovata per caso e NON CONOSCO ANCORA NESSUNA DI VOI ……Dicevo, e' facile, ma e' ''davvero'' la serieta', la costanza, la passione e la voglia di fare cio' che ci piace fare al meglio che fara' dare continuita' a un blog!!!! Perché la regola del commercio e' valida sia tanto fuori che dentro al web !!!! CHIEDO UMILMENTE SCUSA DELLA INTROMISSIONE….Avrei voluto entrare tutta allegra e dire'' ehila' ci sono anche io…piacere….voi di cosa parlate o trattate nel vostro blog…..ecc..ecc.. ma credo che per il momento delle presentazioni dovro' aspettare e sperare in un momento di calma piatta !!!!! Ciao a tutte voi!!! a proposito….sono Enrica.

  21. Ciao Enrica!Sembrerà strano ma su internet esistono anche le invidie, le gelosie, i giochetti per screditare l'uno o l'altro blog… Noi francamente preferiamo stare fuori da certi meccanismi perchè se dovessimo rispondere ogni giorno alle continue frecciatine che certa gente manda, dovremmo stare ore e ore davanti al pc a battagliare con tutte. Preferiamo dedicare il nostro tempo alle nostre passioni e lavorare tra queste pagine con onestà e sincerità, senza pensare ad altro. Sei sempre la benvenuta tra queste pagine e in bocca al lupo per il tuo nuovo blog, se hai bisogno di un consiglio… chiedi pure!

    1. La penso esattamente allo stesso modo. Le energie vanno impiegate per fare bene e dare un buon servizio alle utenti con passione e divertimento…tutto il resto e' uno spreco di energie e non porta a nulla di costruttivo… quindi Pienamente d'accordo( indipendentemente che , e mi scuso, mi sono intruffolata nella discussione nanche sapendo esattamente da cosa era stata generata). Comunque grazie e terro' conto del tuo invito per eventuale aiuto ( e credo proprio che ne avro' bisogno….anzi consigli e critiche sono sempre ben accette) Grazie a voi e Buon (lavoro??) divertimento a te e alle tue lettrici !! 😉 😉

  22. Ciao! Ho letto il tuo post e l'ho trovato giustissimo. La falsità e l'invidia regna sovrana su internet. "Ti seguo se mi segui", sembra di ritornare all'asilo! E solo per arrivare al punto di avere un tot di persone che ti seguono e la giusta visibilità…
    Purtroppo sono rare le persone che mettono la reale passione nello scrivere post su blog.
    Leggo blog e guardo video su youtube da anni e anche se sono all'inizio, perchè ho aperto un blog da poco tempo, purtroppo so che ci sono dei meccanisi del genere dietro a molti blogger.
    Penso comunque che una persona che scrive per puro piacere, per divertimento ecc traspare, e il lettore se ne accorge del contrario.
    Post davvero interessante!
    Ciao =)

Leave a Reply

Your email address will not be published.