Faby Music e Love Color @New York, tutte le novità P/E 2015 | L’evento

Nel suggestivo gazebo all’interno del giardino dello Sheraton Diana Majestic di Milano, ieri si è tenuta la presentazione della collezione primavera/estate 2015 firmata Faby, un tripudio di colori che vibrano a suon di musica. La Faby Music racconta, con le sue tonalità, quella corrispondenza di sensi che aveva colpito profondamente il pittore russo Kandinsky: l’armonia tra il suono e il colore.


COLLEZIONE FABY MUSIC

La collezione è composta da 12 smalti che ricordano il sound di 4 generi musicali. Ecco in dettaglio, tutte le nuance che saranno protagoniste della prossima stagione:
  • Are you AC or DC? – ROCK, verde molto scuro glitterato frosted;
  • Rockabilly – COUNTRY, un verde frizzante finemente glitterato nella texture shimmer;
  • Moonwalk – POP, color crema con riflessi verdi, molto luminoso e magnetico
  • Thas’s Jazz – SOUL, splendido color cipria;
  • Keep on the sunny side – COUNTRY, un rosa aranciato che ricorda le ballate romantiche della Carter Family alla fine degli anni 20;
  • Marry me Robbie!! – POP, un giallo sparato, deciso e allegro proposto nella texture cream;

 

  • Dedicated to Brigitte – POP,un fucsia di tendenza, femminile e forte;
  • Sweet Tunes – COUNTRY, rosso delicato, luminosissimo, leggermente glitterato e shimmer;
  • Walking Bass – SOUL, bordeaux glitterato shimmer;
  • Vincerò – SOUL, cremoso violetto;
  • Wembley ’86 – ROCK, blu frosted cangiante con glitter che tendono al rosa;
  • Soundcheck – ROCK, viola estremamente rock, glitterato nella texture frosted.

 

 

COLLEZIONE FABY LOVE COLOR @NEW YORK

La seconda novità per la prossima stagione è firmata Karim Rashid, il genio newyorchese del design mondiale che firma la sorprendente collezione LOVE COLOR @New York.  Per la coloratissima limited edition, Karim si è ispirato a New York, la città che non dorme mai, fonte ispiratrice della moda mondiale. Da qui nascono anche i nomi degli smalti come Mrs.Liberty, un ciano luminoso che a Karim ricorda il colore ossidato della Statua della Libertà.

Faby presenta sei colori, tutti cream dall’estrema brillantezza:

  • Parking Violation, un arancio deciso che prende il colore dal foglio arancione di notifiche delle multe per divieto di sosta di New York
  • The great Lawn, un verde chiaro brillante come il prato di Central Park;
  • Msr. Liberty, ciano luminoso;
  • Radio City, violetto che prende il nome dall’insegna a neon del Radio City Music Hall;
  • Chelsea Boy, rosa stravagante dell’uomo fashion addicted metropolitano;
  • Sunset Hudson, viola scuro del tramonto sul fiume Hudson.

COSTI E REPERIBILITA’ 

Tutti gli smalti Faby non sono testati sugli animali e sono BIG5 FREE ossia non contengono dibutyl phthalate, toluene, formaldeide e canfora. Potete trovarli in vendita sullo store ufficiale Faby Boutique, nei migliori centri estetici e nei negozi La Rinascente ad un costo di 13 euro.

I colori più tenui della collezione sono quelli che preferiamo di più. Ci piacciono molto i color crema e cipria, ideali per essere abbinati ad un look curato e raffinato. Se volete azzardare invece, puntate sui colori del genere Rock, il verde scuro glitterato e il blu frosted cangiante sono i colori più belli di questa categoria. Molto interessante anche il giallo, quest’anno in una variante più vivace e allegra.
E i vostri, invece, quali sono? Lasciateci un commento con le vostre preferenze!
Biancamaria Ferrara

Avevo circa otto anni quando invece delle bambole chiesi a mia madre di regalarmi un diario, possibilmente con il lucchetto, precisai, per scrivere tutti i miei segreti. A mio papà invece iniziai a reclamare penne e matite. E’ da lì che nasce la mia infinita passione per la scrittura e il disegno. Su un foglio di carta esprimo la mia parte più nascosta. Sono timida ma sicura di me, alle volte scorbutica e presuntuosa ma divertente, ironica, decisa ed equilibrata. Amo la vita nelle sue numerose sfaccettature. La bellezza? Risiede nell'imperfetto.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.