Cielo e mare nel mio make up acquamarina

Sguardo sognante e look raffinato con un make up acquamarina ispirato a tutti i colori del cielo e del mare. Ecco come realizzarlo.

 

Con l’arrivo dell’estate si risveglia in noi la voglia di colore nei vestiti ma anche nel make up! Uno dei miei colori preferiti della stagione che esalta anche il colore dei miei occhi marroni è l’azzurro in tutte le sue declinazioni.
Ecco passo dopo passo come ho realizzato il mio make up acquamarina

BASE VISO LEGGERA PER L’ESTATE

Prima di creare il make up  sugli occhi, ho realizzato una base viso naturale. Come? Prima di tutto occorre affinare, levigare la pelle e uniformare l’incarnato con un primer specifico che non risulti troppo pesante sul viso. A tal fine, ho scelto la Base 2 Levigante della linea di primer Step 1 di Make Up For Ever che riempie e attenua le imperfezioni, quali pori e rughette e regala una pelle morbida e vellutata, pronta a ricevere il passaggio successivo del fondotinta.

MAKE UP ACQUAMARINA - PRIMER MAKE UP FOR EVER - DIEGO DALLA PALMA FONDOTINTA

Avendo nell’ultimo periodo la pelle arrossata, ho applicato anche la Base 5 Correttrice di rossori che mi aiuta a uniformare ulteriormente l’incarnato, essendo un primer viso color menta che svolge una funzione correttiva specifica per gli arrossamenti della pelle e la couperose.

In estate preferisco applicare dei fondotinta con fattore di protezione medio in quanto voglio difendere la pelle del viso dalla comparsa e dall’accentuarsi delle macchie solari. La scelta più opportuna è stato il fondotinta in crema con SPF 20 della linea Make Up Studio di Diego dalla Palma, un prodotto ad alta coprenza che nasconde macchie, discromie e imperfezioni della pelle, senza appesantire l’incarnato. Per un effetto naturale e luminoso, ho steso successivamente la Terra sublimatore di colorito della stessa linea di Diego dalla Palma, che riveste la pelle di un film sottile e invisibile ad effetto soft focus.

Per continuare la lettura dell’articolo e visionare il look completo, leggi il post completo nel nostro spazio su Glamour.it. >> link

 

 

Biancamaria Ferrara

Avevo circa otto anni quando invece delle bambole chiesi a mia madre di regalarmi un diario, possibilmente con il lucchetto, precisai, per scrivere tutti i miei segreti. A mio papà invece iniziai a reclamare penne e matite. E’ da lì che nasce la mia infinita passione per la scrittura e il disegno. Su un foglio di carta esprimo la mia parte più nascosta. Sono timida ma sicura di me, alle volte scorbutica e presuntuosa ma divertente, ironica, decisa ed equilibrata. Amo la vita nelle sue numerose sfaccettature. La bellezza? Risiede nell'imperfetto.