I segreti per mantenere l’abbronzatura

Appena rientrata dalle ferie e già temi per la tua bella tintarella?

Niente paura, oggi ti svelerò tutti i segreti per mantenere l’abbronzatura fino a settembre!

Pensaci prima: se proteggi la tua pelle nel modo giusto, potrai vantare un’abbronzatura sana che  durerà anche più a lungo. Quindi applica sempre la protezione solare, idrata la pelle correttamente, non esporti durante le ore più calde, mangia in modo corretto.

Fidati dello scrub: credi ancora che se ti scrubbi manderai via l’abbronzatura?  Sappi che non è affatto cosi. Fidati, l’ho provato sulla mia pelle, il peeling non manda assolutamente via la tintarelle e il colorito dorato, ma anzi lo esalta, poiché ti libera dalle cellule morte e dalle piccole pellicine che ingrigiscono la pelle per un risultato stupefacente: pelle morbida, luminosa e colorito omogeneo. E se hai in programma un ultimo week end al mare, la pelle sarà ancora più ricettiva agli ultimi raggi di sole!

Fai il pieno di betacarotene:  stimola la produzione di melanina con frutta e verdura rossa e arancione. Un superconcentrato a effetto bomba?  Prova il succo vivo estratto, da bere ogni giorno, con carote, melone, limone e mango.

come-mantenere-l'abbronzatura

Scegli i prodotti giusti, rigeneranti, emollienti, nutrienti,  per proteggere la pelle dall’invecchiamento cutaneo, rigenerarla dallo stress del sole e nutrirla in profondità.

Idratati dentro e fuori, per evitare che la tua pelle pelle di diventi secca e disidratata. Bevi molto, e scegli una buona crema nutriente e idratante da applicare tutti i giorni.  E’ il momento di dare un surplus alla pelle, il siero Aquaris Serum usato prima della crema è una bomba di nutrimento e idratazione, la protegge e ha un’azione reattivante stimolante, lenitiva ed emolliente.

Evita i profumi, in particolar modo quelli che contengono alcool, possono contribuire a rendere la pelle più secca, anticipandone la desquamazione, oltre che irritare la pelle e favorire la comparsa di macchie.

Infine, ricorda che la pelle è destinata a perdere i pigmenti di melanina al massimo in 28 giorni, e già dopo una decina di giorni lo strato più superficiale tende a spellarsi, la cute diventa più arida. La cosa più importante che possiamo fare è prenderci cura della nostra pelle, per limitare i danni superficiali e profondi, il fotoinvecchiamento e tutto lo stress che la pelle ha comunque subito durante l’estate, dandole tutto il conforto e le cure di cui ha bisogno.

Valentina Giustozzi
Valentina Giustozzi

Camaleontica, vulcanica, timida e creativa, sono cresciuta tra dolci colline e paesini medievali, ed è in questa semplicità che sta la mia ricchezza. Ho trasformato passioni e interessi, passando dal lavoro in agenzia di moda al negozio di abbigliamento, dalla commerciale di calzature alla radio, fino a quello di blogger e copy writer attuale. Amo la condivisione, online e offline, mettermi in relazione con gli altri per crescere e far crescere, confrontarsi e ritrovare un pezzettino di sè nel mondo là fuori.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.