micosi alle unghie

feet-931921_960_720

Micosi alle unghie: prevenzione e rimedi 

A breve le scarpette da ginnastica e gli stivali saranno sostituiti da infradito e sandali e voi non sapete come fare perché vi siete accorte di avere una micosi alle unghie?!

Come nasce la micosi alle unghie

Le micosi sono provocate da alcuni microrganismi, i miceti. Possono attaccare o la pelle o gli annessi cutanei provocando un’ infezione e la loro proliferazione. Se intaccano le unghie si parla di onicomicosi.

Se in un soggetto sano le difese cutanee sono in grado di difendersi, con l’alterarsi della barriera cutanea non sempre si riesce a far fronte al contatto con i miceti.
L’unghia cambia aspetto diventa di colore giallastro, appare più opaca e diventa più friabile.

Micosi alle unghie: le cause

Come è potuto succedere? E’ più comune di quanto pensiate non preoccupatevi…Attenzione a piscine, palestre e doccie comuni dove mai bisogna camminare scalzi!

Alcuni soggetti sono più predisposti, se le difese immunitarie sono basse è più probabile che il contatto sia fatidico. Per questo motivo anche chi fa delle cure antibiotiche è più a rischio.

Le micosi ai piedi sono più frequenti rispetto a quelle alle mani.
Il piede si trova in un ambiente chiuso, umido e buio (a maggior ragione gli sportivi devono prestare molta attenzione, anche il piede d’atleta è un problema molto diffuso) inoltre la circolazione sanguigna negli arti inferiori è più lenta e le difese immunitarie ugualmente impiegano più tempo a raggiungere la zona interessata.

micosi alle unghie
Credits: Olycom

Micosi alle unghie: la prevenzione

  1. Tagliate le unghie senza mai strapparle, in questo modo eviterete delle lacerazioni che potrebbero facilitare l’ingresso dei funghi.
  2. Dopo la doccia assicuratevi di asciugare bene la pelle, anche nelle pieghe, e dopo l’asciugamano anche usare un phon negli spazi interdigitali può essere un utile prevenzione. L’asciugamano dovrà essere personale per evitare il contagio di altri membri della famiglia.
  3. Usate scarpe traspiranti e calze non sintetiche ma di cotone.

Micosi alle unghie: la cura

Ormai il danno è fatto?

Armatevi di una buona dose di pazienza, le cure per le micosi delle unghie sono molto lunghe e se si tratta di un onicomicosi considerate che il letto ungueale per rinnovarsi dalla base impiega circa da 12 ai 18 mesi.
Quindi contattate il prima possibile un medico per iniziare tempestivamente una cura. Il dermatologo potrà esaminare ed eventualmente prelevare un campione dell’unghia da far analizzare per stabilire la diagnosi.

I rimedi potranno essere topici, come smalti o pomate da applicare localmente sulla zona attaccata da usare anche più volte al giorno, oppure sistemici quindi farmaci da prendere per via orale.

Micosi alle unghie: i rimedi naturali

Il fai da te? Sebbene non ci siano studi che dimostrino la loro efficacia scientifica ma volete comunque provare (sta a voi la scelta) esistono alcune sostanze naturali da poter usare.

L‘olio essenziale al tea tree è un potente antimicotico naturale, è un antisettico e antibatterico. Applicatene una goccia mattina e sera e massaggiatela alcuni minuti. Il tea tree è uno dei pochi oli essenziali che si può utilizzare puro, senza diluirlo con altri oli, però utilizzatelo con parsimonia e misurate bene, deve essere una sola goccia.

Potete provare anche con un pediluvio con l’aceto, che inibisce la crescita di alcuni batteri: in una bacinella basta  versare 1/3 di aceto e 2/3 di acqua, tenere in immersione i piedi per circa 15 minuti.

Ricordatevi inoltre che non si possono applicare smalti estetici, unghie artificiali, gel o semipermanenti sulle micosi alle unghie, la tentazione di nasconderle è forte, ma aggravereste il problema creando un ambiente più chiuso… quindi affrettatevi ad iniziare una cura prima dell’estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.