Edison For Nature, il contest tra natura e cinema

Crescita sostenibile, efficienza energetica e tutela dell’ambiente. Siete sicuri che questi temi non ci riguardano? Presi dalla vita frenetica di ogni giorno, alle volte non pensiamo cosa un giorno lasceremo ai nostri figli, a quanto facciamo male alla natura che ci circonda anche solo lasciando una bottiglietta di plastica sulla spiaggia al termine della consueta tintarella estiva.

Impariamo a guadarci meglio intorno, impariamo ad amare e valorizzare quello che ci circonda. Impegnamoci per noi e per le nuove generazioni a portare avanti questo mondo già abbastanza malandato che ha bisogno di azioni concrete che lo proteggano.

la-natura-attraverso-i-tuoi-occhi

Edison, azienda leader nel settore dell’energia, da sempre impegnata nella diffusione della cultura della sostenibilità e del risparmio energetico, ha lanciato un progetto finalizzato alla sensibilizzazione sui temi  della salvaguardia ambientale e del risparmio energetico.
Un progetto ambizioso e importante nato in collaborazione con due giovani registi: Gabriele Mainetti e Andrea Segre.  Gabriele Mainetti è reduce dallo straordinario successo del film pluripremiato“Lo chiamavano Jeeg Robot” ed Andrea Segre. è un documentarista italiano

energia-nelle-tue-mani

Il contest Edison for Nature

Edison for Nature è il contest dedicato a tutti quelli che hanno a cuore natura e ambiente, un progetto di cinema collettivo su energia, uomo e natura, raccontati attraverso gli occhi di ognuno di noi.
La partecipazione è aperta a chiunque abbia un’idea e una storia da raccontare nell’ambito dei seguenti temi:

  • Comportamenti sostenibili: i gesti nella vita di ogni giorno che possono influire positivamente sull’ambiente (alimentazione, mobilità, utilizzo delle risorse, consumi e scelte consapevoli);
  • L’energia del futuro: le innovazioni e le tecnologie per ottimizzare i consumi energetici e produrre in modo sostenibile (che sia qualcosa di reale o futuristico, l’idea è quella di sensibilizzare chi guarda sulla necessità di gestire i consumi, meno energia oggi per avere più energia domani);
  • I mestieri dell’energia: le persone, le competenze, le professioni dell’energia.

 

comportamenti-sostenibili-3

Come immagini un futuro più sostenibile?

Rispondi a questa domanda scegliendo tra queste modalità espressive:

  1.  video: video interviste o cortometraggi della durata massima di 90 secondi;
  2. parole: sceneggiature e testi di massimo 5000 battute;
  3. immagini: fotografie, disegni, fumetti, fino ad un massimo di 10 foto o tavole;
  4. audio: audio messaggi della durata massima di 60 secondi.

Le fasi del progetto e il premio finale

Le fasi del progetto saranno tre e ternineranno a fine novembre.

Nel corso della prima fase, chiunque vorrà partecipare potrà caricare,  entroil 31 agosto, i contributi sulla piattaforma www.edisonfornature.it. Fino a metà settembre, le idee proposte verranno valutate e selezionate da Gabriele Mainetti e Andrea Segre per l’individuazione di dieci progetti finalisti che passeranno alla seconda fase. Tra tutti i lavori candidati sulla piattaforma, il più votato dalla rete riceverà in premio strumentazione professionale per videomaker.

Al termine della selezione, si entrerà nella seconda fase di Edison for Nature: i dieci migliori lavori e i loro autori avranno l’opportunità di sviluppare il proprio progetto  insieme  a Gabriele Mainetti e Andrea Segre, affiancati da una troupe professionista, con l’obiettivo di realizzare un cortometraggio della durata compresa tra i 3 e i 5 minuti.

Sarà a questo punto dell’iniziativa, che i registi Mainetti e Segre, partendo dai 10 cortometraggi realizzati, daranno vita ad un mediometraggio collettivo, terza e ultima fase del progetto. Infine, tra i 10 autori selezionati, ne sarà individuato uno (ad insindacabile giudizio dei registi) che potrà partecipare alle riprese sul set del nuovo film di Gabriele Mainetti.

Per maggiori informazioni visita il sito  www.edisonfornature.it.

 
Buzzoole

Tiziana Ferrara
Tiziana Ferrara

Una bilancia perfetta e alla costante ricerca dell'equilibrio. Solare e positiva, amante del sole, del mare e della mia terra, difficilmente mi lascio abbattere dalle difficoltà. Sono una moderna figlia dei fiori, uno spirito libero, che ha scelto di dedicare la sua vita agli altri senza mai rinunciare a un pizzico di colore e di follia. Non a caso, sono chiamata l'infermiera dalle scarpe fucsia.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.