Se si è in procinto di recarsi in un parco avventura, magari in compagnia dei figli, è indispensabile prepararsi a indossare un abbigliamento adeguato, per non lasciarsi sorprendere da possibili imprevisti e per poter godere del massimo della comodità.
Il consiglio è quello di usare vestiti il più possibile pratici, facili sia da mettere che da togliere, e scarpe confortevoli: dato che dovranno essere tenute tutto il giorno, per di più stando in piedi, meglio non affaticare troppo le gambe.
In genere nei percorsi dei parchi avventura non è consentito portare con sé gli zaini e le borse, in quanto risulterebbero solo di impiccio e, magari, rischierebbero di cadere o di ostacolare gli altri utenti.

Ciò non vuol dire che questi accessori non possano essere portati, ma solo che verranno lasciati in deposito all’ingresso.
In primavera e in estate l’outfit potrebbe essere composto, per esempio, da un paio di jeans e da un paio di scarpe da tennis, a condizione che si tratti di calzature che stiano allacciate ai piedi senza problemi.
I pantaloncini corti, invece, non sempre sono raccomandati, perché camminando nella natura ci si potrebbe imbattere in rovi o in piante spinose che potrebbero lasciare graffi o ricordi indesiderati.
Decisamente da mettere al bando, poi, le ciabatte da mare e le scarpe aperte, come per esempio le infradito, e lo stesso dicasi per i tacchi.

Ogni dettaglio deve essere curato con la massima attenzione: chi porta i capelli lunghi, per esempio, dovrebbe tenere con sé un elastico con il quale legarli, in modo che non si incastrino.
Non ci sono problemi e controindicazioni se si è obbligati a portare gli occhiali, ma se ve ne è la possibilità è sempre meglio usare le lenti a contatto: il rischio di romperli non è certo elevato, visto che non ci si trova nella giungla e non si ha a che fare con situazioni pericolose, ma prevenire gli inconvenienti non fa mai male.

Insomma, che si stia per partire per un parco avventura a Bergamo, a Catania, a Rimini o in qualsiasi altra location, è importante non trascurare il modo in cui ci si veste.
A questo proposito potrebbe essere utile anche consultare il sito web della struttura, per verificare se vengono forniti dei suggerimenti o delle raccomandazioni in proposito.
Con un abbigliamento sportivo e comodo, comunque, non si sbaglia mai: l’ingenuità di usare dei sandali al posto delle scarpe da trekking è da evitare, per divertirsi senza problemi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.