Da quando mi sono trasferita al nord e ho lasciato l’aria pulita e marina della mia città, mi sono ritrovata di fronte ad un angusto problemi: i capelli sporchi dopo 1-2 giorni dal lavaggio. Lavorando in una città con una fortissima presenza di particelle inquinanti dell’aria, ogni sera arrivo a casa con i capelli spenti, opachi, pesanti e molto spesso oleosi. Non sono grassi, anzi… direi che ho un capello tendente più al secco che altro.

Quando la Keramine H mi ha proposto di scegliere un prodotto da provare per voi, sono rimasta subito incuriosita dallo Shampoo purificante antismog. Appena ho letto quest’ultima parola, mi son detta tra e me “Questo è il prodotto giusto da testare in questo periodo… vediamo se supera la prova dell’inquinamento milanese!”
Siete curiose di conoscere la mia esperienza?
Prima vediamo nel dettaglio le caratteristiche del prodotto, cosa afferma l’azienda e analizzeremo gli ingredienti presenti all’interno.


Cosa afferma l’azienda:

“Lo Shampoo Purificante antismog rimuove smog polvere, fumo e i residui di sebo e styling, rispettando la fisiologia del cuoio capelluto. La sua funzionalità è data da un’originale sinergia di sostanza marine: alga corallina, estratto di Plancton e Sale marino atomizzato.”

Caratteristiche
– rimuove le particelle inquinanti (smog,fumo, polvere)
– è adatto a tutti i tipi di capelli e per un uso frequente 
– ha un pratico dosatore
– contiene 300 ml di prodotto

La mia esperienza

Non è uno shampoo naturale, quindi se utilizzate esclusivamente prodotti dal bollino verde, totalmente o in parte biologici, forse non lo apprezzerete. Anch’io ultimamente mi sono avvicinata al mondo biologico, raccogliendo interessanti risultati ma mi sono accorta che l’uso prolungato di prodotti appartenenti alla linea verde o naturale, tende ad opacizzare e spegnere i miei capelli tanto da rendere necessario, dopo due giorni, un nuovo lavaggio. I prodotti tradizionali tendono invece ad aggredire troppo il mio cuoio capelluto, portando l’odiosa forfora che tutti conosciamo. Per questo motivo credo si debba valutare con attenzione un prodotto tradizionale, senza escluderlo in partenza soltanto perchè non ha tutti i bollini verdi.

Quando ho letto l’inci di questo shampoo mi sono soffermata sulla valutazione dei tensioattivi presenti all’interno che, come forse ben sapete, sono sostanze che permettono di rimuovere lo sporco e il grasso dai capelli, creando la famigerata schiuma che troviamo poi in tutti i detergenti. Esistono diversi tipi di tensioattivi, più o meno aggressivi. Il Sodium Coceth Sulfate, all’interno di questo shampoo, è il migliore tra quelli normalmente presenti in quanto ha carica detergente paragonabile allo SLES, ma un minore potenziale irritativo. E’ un etossilato con un bassissimo numero molecole di origine petrolchimica, quindi si degrada più velocemente. Per smorzare l’azione del tensioattivo è stato aggiunta la Cocamidopropyl Betaine, tensioattivo anfotero decisamente più dolce sul cuoio capelluto, e il sale.
Il PEG-7 Glyceryl Cocoate è un estere da cocco etossilato, è indicato con un pallino rosso ma è delicato e non irritante. Viene utilizzato come surgrassante in shampoo e detergenti per il corpo, grazie alle sue proprietà lubrificanti ed emollienti. Il Propylene glycol, ha invece un’azione umettante, cioè evita che l’acqua contenuta evapori, ed emolliente per tamponare l’azione dei tensioattivi.
In minori quantità sono presenti condizionanti utili a migliorare la pettinabilità di capelli asciutti e bagnati, aumentandone la lucentezza e il volume e riducendo la carica elettrostatica.

Doppio bollino verde e ai primi posti dell’INCI, quindi in medio-altre concentrazioni è presente il cloruro di sodio (sale) che ha un’azione sgrassante, rimuove le impurità, senza danneggiare la naturale patina oleosa cutanea; sono presenti, inoltre, gli estratti di origine vegetali: il Placton, estratto ottenuto dal plancton marino e la Corallina Officinalis Extract, un estratto di alga che tra le tante proprietà che le sono state riconosciute, possiede quella di proteggere la pelle e i capelli dagli effetti del sole, in quanto è un naturale UVA, UVB e filtro infrarosso.

Dopo questa lunga spiegazione dell’ INCI, confermo che questo shampoo sulla mia cute è stato delicato, emette la giusta quantità di schiuma per lavare i capelli, non è affatto aggressivo tanto che dopo l’utilizzo non ho avuto alcuna sensazione di prurito che mi capita di avere, con prodotti non bio ma tradizionali, di altri marchi. Ha una gradevole profumazione, molto fresca, e persiste qualche ora anche sui capelli appena lavati.
L’ho utilizzato sia senza che con il balsamo e il risultato, senza l’applicazione di quest’ultimo, è stato molto soddisfacente: non avevo i capelli elettrici e crespi, ma erano molto pettinabili, leggeri e lisci, tanto che non ho utilizzato nemmeno la piastra.
Lo shampoo ha superato ampiamente anche la prova inquinamento milanese, in quanto ho lavato i capelli dopo 4 giorni. Mi ritengo più che soddisfatta e per questo motivo lo consiglio a tutte voi in quanto oltre ad essere un valido prodotto, ha un prezzo contenuto per una confezione che contiene 300 ml di shampoo.

Considerando la frequenza di utilizzo, dovrebbe durare molto. Io lo uso già da più di un mese e ancora ho il flacone pieno…. non esagerate con le quantità, mi raccomando!

Ingredienti (INCI)

●●Aqua
●Sodium Coceth Sulfate
●PEG-7 Glyceryl Cocoate
●Cocamidopropyl Betaine
●●Sodium Chloride
●●Plancton Extract
●●Corallina Officinalis Extract
●Propylene Glycol
●●Maris Sal
Parfum
PEG/PPG-14/4 Dimethicone
●Polyquaternium-7
●Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride
●●Disodium EDTA
●Magnesium nitrate
●●Magnesium Chloride
●Methylchloroisothiazolinone
●Methylisothiazolinone

La classificazione è stata effettuata tramite il Biodizionario, per maggiore chiarezza ecco una breve legenda:
•• ottimo
• buono
• così e così. Ci potrebbero essere dei problemi ma, tutto sommato si può chiudere un occhio soprattutto se il componente è alla fine degli ingredienti
• non buono. C’è qualche problema, se ne sconsiglia l’uso a meno che sia il solo componente in rosso o che sia presente in misura minore (cioè elencato alla fine della lista INCI)
•• pessimo

Costi e reperibilità 
– circa 6-5 euro per 300 ml di prodotto
– PAU: 12 mesi
– La lista dei punti vendita è presente qui

Voto finale

PRODOTTO| EFFICACIA| PACKAGING | 
       8/10                 8/10                 8/10           

Infine vi consiglio di visitare il sito ufficiale Keramine H

e cliccare su Mi piace sulla Fan Page di Facebook per essere sempre aggiornati sulle novità e sui consigli da parte dell’azienda.

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.