Ammetto di aver guardato il Festival di Sanremo 2015 solo per poter spettegolare il giorno dopo, con mia sorella, dei vari look sfoggiati da vallette e cantanti in gara.

Ho potuto notare, con molta facilità, una padronanza assoluta del rosso.
Abiti, labbra e persino unghie sono stati sfoggiati in ogni sfumatura di questo splendido colore, dalle tonalità più fredde, con un tocco di fucsia, al rosso più classico di sempre.

Ho letteralmente venerato i rossetti indossati da Emma abbinati a un trucco occhi sobrio ma definito.

Cercando un pò online pare si possa trattare di Relentlessly Red di Mac Cosmetics anche se i look delle artiste e delle vallette dovrebbero essere curati dal marchio YOUNGBLOOD. 
Promossa a pieni voti la neo presentatrice che ha saputo mettere in risalto il suo bel sorriso.

Decisamente bocciata la stravagante Arisa.

Senza dubbio di tratta di una personaggio molto particolare e spesso “sopra le righe” ma, soprattutto negli abiti, l’ho trovata poco valorizzata.
Il primo abito, seppure di un colore bellissimo, la rendeva cadente e goffa, scatenando le critiche del web. Il secondo stile “Pierino tra i fiori”, invece, mi ha davvero sconcertata!

Anche per lei makeup dai toni naturali e opachi sugli occhi e labbra decisamente più accese. Promosso il rossetto abbinato al primo abito ma bocciato il secondo che le rendeva i denti davvero più gialli!

Arisa puoi fare decisamente di meglio.

Splendida invece l’attrice Rocio Munoz Morales. Anche lei splendida prima in rosso (anche se con un corpetto davvero troppo rigido) e successivamente in nero, tutti e due abiti firmati Giorgio Armani.

Anche per lei tonalità del marrone dal finish opaco e poco marcato.
Unica nota stonata la pettinatura che mi ha fatto domandare per tutta la sera cosa il parrucchiere avesse contro i suoi capelli. Un acconciatura più morbida e meno schiacciata sulla testa l’avrebbe decisamente valorizzata di più.

Tonalità dell’oro e super shimmer per la cantante Malika Ayane.
Continuo ad odiare le sue sopracciglia, cosi tonde e sottili, ma credo facciano parte del stile e siano create proprio per rendere più particolare il suo viso.
Altra nota stonata sono, senza dubbio, i capelli che continua a portare cortissimi e color biondo platino.
Trovo che il trucco sia un pò troppo semplice e poco strutturato. Avrei preferito maggior definizione all’attaccatura delle ciglia visto che le labbra sono state colorate di un rosa naturale.
Speriamo osi un pò di più nelle prossime serate per adesso è rimandata.

E ora è il turno di Chiara Galiazzo.

Decisamente bocciato chi le cura il look!

Molto chic il vestito in giallo Stella McCartney ma la cintura laminata e le scarpe bianche con il plateau marrone facevano a pugni tra loro. Per non parlare del make up: i capelli rosso acceso stonavano nettamente con il colore del rossetto, un fucsia dai toni accesi e gli occhi non erano affatto definiti.

Si può fare molto di più per valorizzare questa brava cantante, non credete?

Il look al Festival di Sanremo 2015 di Annalisa Scarrone

Annalisa Scarrone cambia stile, niente vestitini bon ton ma un look decisamente rock firmato Just Cavalli. Il make up è stato uno dei più belli della serata: sguardo luminoso e intenso grazie ad uno smokeys eye sui toni dell’oro, del rosso e del marrone con le labbra rigorosamente nude (sembrava avesse solo un balsamo labbra colorato…)
Appena l’ho vista però mi sono fatta qualche domanda: Ma il suo parrucchiere ha avuto qualche problema? Non si è presentato all’Ariston? La bella Annalisa sembra aver asciugato i capelli al volo senza aver passato nemmeno la spazzola…!
Decisamente bocciata su questo aspetto…
E voi cosa ne pensate dei look della prima serata del Festival della musica italiana? Siamo state cattive con le pagelle?
Attendiamo la seconda serata… e intanto seguite i nostri commenti a caldo sulle successive puntate sulle nostra pagina Facebook e Twitter!

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.