Avon Nutraeffects, crema viso Hydration per pelle secca

Vi avevamo già anticipato le novità Avon per questa stagione in quest’articolo, voi avete accolto la notizia con grande entusiasmo e oggi sono qui a raccontarvi la mia esperienza con un prodotto della linea dedicata alla skin care Avon Nutraeffect, adatta alla pelle sensibile, senza parabeni e ipoallergenica.

Come già anticipatovi, questa linea ha vari prodotti studiati per le diverse tipologie di pelle e di esigenze:

– la linea radiance, ideale per illuminare la pelle spenta e opaca;
– la linea balance,  per la pelle mista e grassa;
– la linea ageless, per le pelli mature;
– la linea hydration, studiata per la pelle che ha bisogno di idratazione.

avon nutraeffects crema viso

 

AVON CREMA VISO NUTRAEFFECTS HYDRATION

Ho provato la crema giorno e notte della linea Hydration, in quanto la mia pelle risulta molto secca. Questo prodotto è un vero e proprio trattamento intensivo idratante arricchito con liposomi e active seed complex a base di semi di chia per nutrire a fondo la pelle.

Nonostante possa essere utilizzata sia come crema giorno che come crema notte, l’ho utilizzata solo di giorno in quanto per la sera ho necessità di usare un prodotto un po’ più grasso, che agisca tutta la notte e che si assorba un po’ più lentamente. La crema della Avon Hydration è ideale anche come base trucco perché non è per niente grassa o unta, si assorbe molto facilmente lasciando la pelle ben idratata ed evitando le fastidiose pellicine che altrimenti si formerebbero una volta applicato il fondotinta.

Colore e consistenza della crema viso Avon Nutraeffects

La consistenza è abbastanza fluida, a rapido assorbimento, non lascia scia bianca una volta applicata. Il profumo è molto fresco, leggermente fiorato ma non fastidioso in quanto non persistente. La confezione è di vetro, come quasi tutte le creme Avon e contiene 50 ml di prodotto con scadenza 12 mesi.

COSA CONTIENE

Per maggiori informazioni sul prodotto si riporta l’elenco degli ingredienti contenuti all’interno, ricordando che non si tratta di una crema naturale o ecobio, quindi è possibile trovare degli ingredienti che secondo il Biodizionario sono da bollino rosso. Ai primi posti della formulazione troviamo il Petrolatum e il PEG-32 che tuttavia svolge le funzioni di legante, umettante e solvente e mantiene uniti gli ingredienti che altrimenti si separerebbero. Sul Petrolatum il dibattito è sempre aperto. Non esistono studi specifici che ne dimostrino una sicura tossicità ma si dice potrebbe essere comedogenico.

Per esperienza personale, l’uso di questa crema non ha favorito la formazione di brufoli o dei famosi comedoni, meglio conosciuti come punti neri. Quindi non mi sono accorta della presenza di questo ingrediente per il Biodizionario “cattivo“… L’ultima parola tuttavia spetta sempre agli esperti di formulazioni cosmetiche, io posso solo riportarvi la mia esperienza positiva col prodotto…

[su_box title=”INGREDIENTI/INCI” box_color=”#499822″]Aqua, Caprylic Triglyceride, Petrolatum, Hydrogenated Polysobutene, Myristyl Myristate, PEG-32, Glyceryl Stearate, PEG-40 Stearate, Cetyl Alcohol, Carbomer, Phenoxyethanol, Triethanolamine, Imidazolidinyl Urea, Parfum, Hydroxypropyl Methylcellulose, Tetrasodium EDTA, BHT, Panthenol, Tocopheryl Acetate, Sodium Hyaluronate, Phospholipidis, Helianthus Annuus Seed Extract, Cereus Grandiflorus Flower Extract, Salvia Hispanica Seed Extract, Maltodextrin, Puuzolzia Pentandra Extract, Retnyl Palmitate, Pelvetia Canaliculata Extract, Ascorbyl Palmitate, Beta-Carotene[/su_box]

DOVE ACQUISTARE AVON NUTRAEFFECTS

Il costo del prodotto è di euro 10,00, ma ora lo trovate ad un prezzo lancio di euro 5,95.
Vi ricordo che è possibile acquistarla dalla propria Presentatrice Avon di fiducia oppure contattando la Presentatrice più vicina a casa vostra, compilando l’apposito modulo sul sito www.avon.it.

Miriam Di Marco

Giovane mamma ma soprattutto donna, amo essere sempre sistemata e in ordine. Non esco mai senza essermi aggiustata le sopracciglia, credo che ormai sia la mia fissazione! Amo l’eleganza, ma un’eleganza comoda: esisterà? Il mio motto? Chi bella vuole apparire non è detto che debba soffrire!