Appena rientrata dalle ferie e già temi per la tua bella tintarella?

Niente paura, oggi ti svelerò tutti i segreti per mantenere l’abbronzatura fino a settembre!

Pensaci prima: se proteggi la tua pelle nel modo giusto, potrai vantare un’abbronzatura sana che  durerà anche più a lungo. Quindi applica sempre la protezione solare, idrata la pelle correttamente, non esporti durante le ore più calde, mangia in modo corretto.

Fidati dello scrub: credi ancora che se ti scrubbi manderai via l’abbronzatura?  Sappi che non è affatto cosi. Fidati, l’ho provato sulla mia pelle, il peeling non manda assolutamente via la tintarelle e il colorito dorato, ma anzi lo esalta, poiché ti libera dalle cellule morte e dalle piccole pellicine che ingrigiscono la pelle per un risultato stupefacente: pelle morbida, luminosa e colorito omogeneo. E se hai in programma un ultimo week end al mare, la pelle sarà ancora più ricettiva agli ultimi raggi di sole!

Fai il pieno di betacarotene:  stimola la produzione di melanina con frutta e verdura rossa e arancione. Un superconcentrato a effetto bomba?  Prova il succo vivo estratto, da bere ogni giorno, con carote, melone, limone e mango.

come-mantenere-l'abbronzatura

Scegli i prodotti giusti, rigeneranti, emollienti, nutrienti,  per proteggere la pelle dall’invecchiamento cutaneo, rigenerarla dallo stress del sole e nutrirla in profondità.

Idratati dentro e fuori, per evitare che la tua pelle pelle di diventi secca e disidratata. Bevi molto, e scegli una buona crema nutriente e idratante da applicare tutti i giorni.  E’ il momento di dare un surplus alla pelle, il siero Aquaris Serum usato prima della crema è una bomba di nutrimento e idratazione, la protegge e ha un’azione reattivante stimolante, lenitiva ed emolliente.

Evita i profumi, in particolar modo quelli che contengono alcool, possono contribuire a rendere la pelle più secca, anticipandone la desquamazione, oltre che irritare la pelle e favorire la comparsa di macchie.

Infine, ricorda che la pelle è destinata a perdere i pigmenti di melanina al massimo in 28 giorni, e già dopo una decina di giorni lo strato più superficiale tende a spellarsi, la cute diventa più arida. La cosa più importante che possiamo fare è prenderci cura della nostra pelle, per limitare i danni superficiali e profondi, il fotoinvecchiamento e tutto lo stress che la pelle ha comunque subito durante l’estate, dandole tutto il conforto e le cure di cui ha bisogno.

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.