Vuoi il mio numero? Quando è per una giusta causa, la risposta è sicura: si!
Anche quest’anno  parte la campagna a supporto per il 5×1000 di FISM, la Fondazione di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che è stata lanciata la prima volta nel 2012 e che per i primi anni ha avuto diversi testimonial tra cui Gianluca Zambrotta, Gaia Tortora, Enrica Bonaccorti, Isabella Ferrari etc.

Perché sostenere la ricerca contro la sclerosi multipla 

AISM attraverso la sua Fondazione FISM finanzia oltre il 70% della ricerca sulla malattia in Italia. Grazie ai fondi del 5×1000 nel 2016 è stato finanziato 1 progetto su 3, mentre la maggior parte delle ricerche già identificate come decisive per le persone con SM è ancora in attesa di finanziamenti.

Non bisogna fermarsi mai e continuare a raccogliere fondi per riuscire a sconfiggere questa atroce malattia. Nel nostro piccolo, possiamo con il 5×1000 che permetterà di avere nuove terapie, farmaci e strumenti per cambiare la vita di migliaia di persone.

Come fare a donare il tuo 5×1000 ad AISM

Aiutare la ricerca è semplicissimo e a te non costa nulla. Al momento della compilazione del tuo modello 730 o del modello Unico17, firma nel riquadro “FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELLE UNIVERSITÀ” e inserisci il codice fiscale 95051730109.

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, cioè con lesioni a carico del sistema nervoso centrale. Nel mondo si contano circa 2,5-3 milioni di persone con SM, di cui 600.000 in Europa e circa 110.000 in Italia. Questa malattia può esordire a ogni età della vita, ma è diagnosticata per lo piùtra i 20 e i 40 anni e nelle donne, che risultano colpite in numero doppio rispetto agli uomini.

Non rimaniamo inermi. Controlliamoci e aiutiamo chi lotta ogni giorno!
Basta un numero!

Per maggiori informazioni visita il sito AISM.

Buzzoole

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.