come rinforzare le unghie

come rinforzare le unghie

Non sai come rinforzare le unghie che si sfaldano e si spezzano. Le hai provate tutte: dagli smalti rinforzanti che promettono miracoli ai rimedi naturali fai da te ma non riesci a risolvere il problema. Le unghie fragili del resto sono un problema che attanaglia moltissime donne ma il rimedio più efficace che tu possa adottare in questi casi è fare attenzione a cosa stai mangiando.
Prima di analizzare cosa mangiare e cosa non mangiare per rinforzare le unghie, ricorda di:

  • Non utilizzare sostanze chimiche corrosive;
  • Non mangiucchiare ogni minuto le unghie (non farlo mai, anche quando sei nervosa);
  • Evitare manicure ripetute e aggressive.

E allora, come rinforzare le unghie con un schema alimentare sano ed equilibrato?
Non pensare che sia difficile. Innanzitutto, dai maggiore attenzione alle vitamine. Le unghie si spezzano per mancanza di calcio e di vitamina A, contenuta nei formaggi, nel grasso animale, nei crostacei, nelle verdure e nella frutta arancione come albicocche, peperone, melone, pesche, carote, zucca, pomodori ecc. Un altro ruolo importante lo riveste la vitamina E presente in molti semi ed oli quali le germe di grano, germe di mais, sesamo, kiwi, vinaccioli ecc; senza dimenticare la vitamina C, tipica della frutta e di alcune verdure come limone, mandarini, cicoria, pomodori e cavoli e la vitamina B6 contenuta nelle carni, alcuni pesci, cereali poco raffinati, leguminose e noci.

Per rinforzare le unghie ricordati di assumere:

  • Ferro: soprattutto eme e ferroso. E’ contenuto in: frattaglie, carni, prodotti della pesca (pesce, molluschi) e tuorlo d’uovo.
  • Zinco e selenio: il primo è contenuto soprattutto in fegato, carne, latte e derivati, alcuni molluschi bivalvi (soprattutto ostriche). Il secondo è contenuto soprattutto in: carne, prodotti della pesca, tuorlo d’uovo, latte e derivati, alimenti arricchiti (patate ecc).
  • Rame: è contenuto soprattutto in fegato, molluschi, cioccolato e noci.
  • Fosforo e calcio: tipici del latte e derivati. Il calcio è presente anche nei semi oleosi e nei legumi. Il fosforo abbonda anche nei prodotti della pesca.

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.