il_bonton_palestra

il_bonton_palestra

Il bon ton della palestra: come proteggersi dalle infezioni

Per tenersi attivi e arrivare in forma alla primavera, andare regolarmente in palestra è un’ottima idea, tanto per la salute quanto per la linea. È importante, però, tenere a mente che le palestre e gli spogliatoi, sono spesso un covo di microbi, germi e funghi. Conoscerli aiuta a proteggersi e a prendere solo i benefici della palestra.

Quali rischi si corrono in palestra?
Uno dei rischi principali di chi frequenta le palestre è, certamente, quello di farsi male a causa di un movimento sbagliato o di un allenamento non conforme al proprio grado di preparazione. Per ovviare a questo pericolo, è necessario affidarsi agli istruttori, che stileranno un protocollo adeguato, basato sulle soggettive capacità, e seguirlo scrupolosamente, senza mai strafare. Nelle palestre, poi, a causa dell’alta densità di frequentazione e dei liquidi corporei spesso lasciati sugli attrezzi, come il sudore, è più facile contrarre malattie virali, come influenza e raffreddore. Soprattutto quando è periodo di epidemie, l’ambiente umido e molto caldo della palestra è il luogo ideale per la diffusione dei virus. Lavarsi bene le mani ed evitare di portarle alla bocca, al naso o agli occhi è un’ottima prevenzione. Inoltre, in palestra, piscina e, soprattutto, negli spogliatoi, è molto comune contrarre verruche virali o micosi. Le verruche sono delle escrescenze che crescono sulla pelle di mani e piedi, causate dal virus dell’HPV (papilloma virus umano). Si contrae toccando oggetti precedentemente toccati da una persona infetta, o camminando a piedi nudi su pavimenti contaminati. Le micosi, invece, sono infezioni causate da funghi. I funghi sono agenti patogeni, gli stessi che danno origine alle muffe, che proliferano e vivono nei posti caratterizzati da caldo e umido. È, quindi, molto facile prenderli utilizzando i macchinari condivisi per gli esercizi ginnici ma, anche e soprattutto, negli spogliatoio, dove l’umidità delle docce contribuisce ancora di più a far proliferare i funghi.

come difendersi dalle infenzioni palestra

Come difendersi dalle infezioni in palestra

Innanzitutto è consigliabile evitare, in palestra, di toccarsi mani, occhi e bocca. Questo contribuisce in maniera sostanziale a non portare nell’organismo, con una corsia preferenziale, i germi con i quali si viene in contatto. È importante anche usare qualche cautela in bagno o sotto la doccia: evitare di appoggiarsi alla tazza del wc, evitare di utilizzare distributori di sapone pubblici o di appoggiare la biancheria su panche o tavolini. Molto meglio portarsi da casa i prodotti detergenti e poggiare i propri indumenti solo dopo aver protetto la superficie con un asciugamano. Un buon consiglio è quello di utilizzare, dopo la palestra, un detergente specifico per micosi cutanee come quello di Trosyd che, oltre a disinfettare a fondo la pelle e distruggere eventuali funghi, rinforza le difese cutanee. Infine, ripetiamo la regola d’oro: è importantissimo l’uso delle scarpe e delle ciabatte: mai camminare a piedi nudi.

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.