Il bon ton della palestra: come proteggersi dalle infezioni

il_bonton_palestra

Il bon ton della palestra: come proteggersi dalle infezioni

Per tenersi attivi e arrivare in forma alla primavera, andare regolarmente in palestra è un’ottima idea, tanto per la salute quanto per la linea. È importante, però, tenere a mente che le palestre e gli spogliatoi, sono spesso un covo di microbi, germi e funghi. Conoscerli aiuta a proteggersi e a prendere solo i benefici della palestra.

Quali rischi si corrono in palestra?
Uno dei rischi principali di chi frequenta le palestre è, certamente, quello di farsi male a causa di un movimento sbagliato o di un allenamento non conforme al proprio grado di preparazione. Per ovviare a questo pericolo, è necessario affidarsi agli istruttori, che stileranno un protocollo adeguato, basato sulle soggettive capacità, e seguirlo scrupolosamente, senza mai strafare. Nelle palestre, poi, a causa dell’alta densità di frequentazione e dei liquidi corporei spesso lasciati sugli attrezzi, come il sudore, è più facile contrarre malattie virali, come influenza e raffreddore. Soprattutto quando è periodo di epidemie, l’ambiente umido e molto caldo della palestra è il luogo ideale per la diffusione dei virus. Lavarsi bene le mani ed evitare di portarle alla bocca, al naso o agli occhi è un’ottima prevenzione. Inoltre, in palestra, piscina e, soprattutto, negli spogliatoi, è molto comune contrarre verruche virali o micosi. Le verruche sono delle escrescenze che crescono sulla pelle di mani e piedi, causate dal virus dell’HPV (papilloma virus umano). Si contrae toccando oggetti precedentemente toccati da una persona infetta, o camminando a piedi nudi su pavimenti contaminati. Le micosi, invece, sono infezioni causate da funghi. I funghi sono agenti patogeni, gli stessi che danno origine alle muffe, che proliferano e vivono nei posti caratterizzati da caldo e umido. È, quindi, molto facile prenderli utilizzando i macchinari condivisi per gli esercizi ginnici ma, anche e soprattutto, negli spogliatoio, dove l’umidità delle docce contribuisce ancora di più a far proliferare i funghi.

come difendersi dalle infenzioni palestra

Come difendersi dalle infezioni in palestra

Innanzitutto è consigliabile evitare, in palestra, di toccarsi mani, occhi e bocca. Questo contribuisce in maniera sostanziale a non portare nell’organismo, con una corsia preferenziale, i germi con i quali si viene in contatto. È importante anche usare qualche cautela in bagno o sotto la doccia: evitare di appoggiarsi alla tazza del wc, evitare di utilizzare distributori di sapone pubblici o di appoggiare la biancheria su panche o tavolini. Molto meglio portarsi da casa i prodotti detergenti e poggiare i propri indumenti solo dopo aver protetto la superficie con un asciugamano. Un buon consiglio è quello di utilizzare, dopo la palestra, un detergente specifico per micosi cutanee come quello di Trosyd che, oltre a disinfettare a fondo la pelle e distruggere eventuali funghi, rinforza le difese cutanee. Infine, ripetiamo la regola d’oro: è importantissimo l’uso delle scarpe e delle ciabatte: mai camminare a piedi nudi.

Redazione

MYBEAUTYPEDIA è un magazine online di tendenze e bellezza delle blogger e digital influencer Biancamaria e Tiziana Ferrara. Costantemente aggiornato, fornisce un personale punto di vista sul mondo della bellezza a 360 gradi attraverso racconti, fotografie, dettagliate recensioni, comunicati stampa e reportage di eventi.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.