cosa-portare-in-viaggio

Cosa portare in viaggio: il kit di rimedi naturali

Ti stai chiedendo cosa portare in viaggio e hai ancora le idee confuse? Andiamo per ordine: hai fatto la lista già da diverse settimane, hai scelto l’outfit giusto per ogni serata, selezionato tutto il make up da portare, il beauty case contiene tutto dalla crema viso al tuo shampoo preferito,  tutto rigorosamente in mini-size. Eppure siamo sicure che ti stai ancora dimenticando qualcosa.

10 rimedi naturali da avere sempre con sè durante il viaggio

Ecco alcuni semplici accorgimenti per partire tranquilli e armati di tutti i prodotti e informazioni utili per assicurare il proprio benessere, sia fisico che mentale, durante le ferie. Ecco cosa portare in viaggio per affrontare tutte – o quasi – le situazioni più comuni che potrebbero insorgere e partire in serenità.

In primis ciò che non deve mancare è una buona dose di buon umore e spirito di adattamento;

  1. Una lista di contatti per sapere cosa fare in caso di problemi di salute: numeri di telefono utili, luoghi di primo intervento, etc.;
  2. Un kit di primo soccorso per piccole ferite, ustioni e altre patologie banali, contenente disinfettante, cerotti, garze, etc.;
  3. Propoli tintura madre (soluzione idroalcolica) di buona qualità. La propoli ha una vasta gamma di applicazioni per il suo potere disinfiammante e antibiotico, tanto a livello generale che locale;
  4. Un crema a base di arnica montana, ideale per i traumi contusivi e distorsivi;
  5. Calendula tintura madre, da usare pura su piccole ferite o diluita opportunamente come lenitivo per lesioni cutanee, ustioni lievi, punture di insetti;
  6. Argilla verde ventilata per uso esterno ed interno. L’argilla, per le sue proprietà, risulta utile tanto in disturbi gastrointestinali quanto, come cataplasma, su esiti di traumi chiusi o per controllare la febbre;
  7. Un buon probiotico, da utilizzare per infezioni intestinali come diarrea del viaggiatore o altre forme enteriche, da solo o in associazione con altre opportune terapie;
  8. Un preparato che regoli l’equilibrio sonno-veglia che, in caso di lunghi viaggi, può aiutare a trascorrere serenamente la vacanza. „Più che la melatonina sono utili precursori della sintesi di serotonina e quindi di melatonina, che da questa deriva. In particolare, suggerisco integratori a base di lattoalbumina che possono assicurare risultati molto interessanti,” aggiunge l’esperto.
  9. Un kit personalizzato per chi sta già seguendo una terapia omeopatica. È importante ricordare però che non tutte le persone sono uguali, per cui potrebbe non essere utile proporre a tutti le proprie soluzioni.

Se durante la vacanza dovessero, invece, manifestare sintomi seri o che perdurano nel tempo – ma speriamo di no! – è sempre importante affidarsi con tempismo a uno specialista, affinchè la situazione non si aggravi. In vacanza il cellulare o gli altri supporti tecnologici possono essere molto utili. Potrai consultare anche diversi diti, come MioDottore, dove trovare uno specialista o prenotare una visita con un esperto con la massima semplicità e non farsi cogliere impreparati.

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.