rossetto-rosso
Credits: Michael Dam @michaeldam

Ciò che il rosso può fare per lo spirito, lo può fare anche per viso”

Sophia Loren, Donne e Bellezza

Parliamo del rossetto rosso, un prodotto iconico e il cosmetico più antico: già nell’Antico Oriente si utilizzava una pasta scarlatta per colorare labbra e guance.
Il colore rosso è sempre stato ricco di significato nelle varie culture: infatti, è universalmente associato all’amore, al desiderio e alla giovinezza.

Tuttavia, in un mondo di rossetti rossi quale scegliere? Esiste davvero un rosso universale?  In questo caso l’armocromia (ossia quell’analisi del colore volta a trovare una palette cromatica che più si accorda con i colori naturali del volto) può tornarci utile. 

Esiste il rosso universale? 

La risposta è semplice tanto quanto deludente: no.

Quante volte vi è capitato di comprare un rossetto perché stava bene alla vostra amica e accorgervi, una volta indossato, che non vi piaceva sulle vostre labbra? 

Questo accade perché ogni persona è differente: ad alcuni donano maggiormente le gradazioni fredde, ad altri quelle calde; ad alcuni stanno bene colori vivaci, ad altri quelli meno saturi; ad alcuni stanno bene le tonalità scure, ad altri quelle chiare.

L’armocormia

Per conoscere la propria stagione armocromatica è necessario svolgere un’analisi del colore mirata. Tuttavia, dal momento che questa “disciplina” tiene in considerazione il sottotono della pelle e la reazione che essa ha accostata a determinati colori, può aiutarci in questa breve guida. 

I rossi freddi e i rossi caldi

Una prima distinzione può essere fatta sulla base della temperatura, vale a dire quanto il colore è caldo o freddo. Dunque, ci possono essere rossetti rossi a base blu, a base arancio o neutri

Pantone – Warm Red (caldo), Red (freddo), Rubine Red (freddo)

I rossetti rossi a base arancio risultano più armoniosi sulle pelli a sottotono caldo, mentre i rossetti a base blu sono più “naturali” sulle pelli a sottotono freddo. 

Qualche esempio? Lady Danger di MAC Cosmetics è un rossetto rosso caldo, invece MAC Red di MAC Cosmetics è un rossetto rosso freddo.

Lady Danger – MAC Cosmetics
Mac Red – MAC Cosmetics

I rossi brillanti e i rossi soft

Un altro punto da definire è quello riguardante la saturazione del colore, ovvero la percentuale di grigio che lo compone. 

rossetto rosso

Il rosso brillante per eccellenza è Ruby Woo di MAC Cosmetics, un’icona tra le appassionate dei lipstick. D For Danger, dello stesso brand, risulta, invece, meno saturo. 

Ruby Woo – MAC Cosmetics
D For Danger – MAC Cosmetics

I rossi chiari e i rossi scuri

Terza caratteristica dei colori è la profondità, vale a dire la quantità di bianco o di nero contenuta nel colore. 

rossetti rossi chiari donano maggiormente alle ragazze algide, mentre i rossi scuri si armonizzano meglio sulle bellezze mediterranee e scure. 

Tra i rossi chiari, troviamo Mulling Spieces di MAC CosmeticsDance With Me, del medesimo marchio, è decisamente più scuro. 

Mulling Spices – MAC Cosmetics
Dance With Me – MAC Cosmetics

Avete un rossetto rosso preferito? Fatecelo sapere nei commenti! 

Ti va di ricevere mail interessanti? Niente spam, la odiamo anche noi :)

Ricevi ogni settimana tutti i nostri consigli di bellezza

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.